06 Giugno, 2017

Tutto l'azzurro del Golden Gala!

Tortu sui 200 metri, Trost al debutto stagionale nell’alto e Ojiaku nel lungo all’Olimpico di Roma, giovedì 8 giugno

Oltre ai grandi campioni dell’atletica internazionale, ci saranno anche tanti azzurri da tifare nel Golden Gala Pietro Mennea. Allo Stadio Olimpico di Roma, giovedì 8 giugno, sono annunciati infatti 45 atleti italiani nelle gare senior della quarta tappa della IAAF Diamond League. Uno dei più attesi è anche il più giovane: Filippo Tortu, pochi giorni prima del suo 19° compleanno da festeggiare il 15 giugno, si metterà alla prova nei 200 metri (ore 21.30). L’ultima volta su questa distanza, per il talentuoso sprinter lombardo di origine sarda, risale a due anni fa: il 7 giugno 2015 a Chiari realizzò il primato italiano under 18 con 20.92, sette centesimi in meno rispetto al 20.99 di Andrew Howe nel 2001. Corsi e ricorsi storici: proprio Howe detiene ancora il record nazionale juniores dei 200 con 20.28 quando vinse il titolo mondiale di categoria nel 2004 a Grosseto, la città che accoglierà gli Europei U20 tra un mese e mezzo, dal 20 al 23 luglio, e dove Tortu sarà tra i candidati per il podio. Intanto però “Super Pippo” ha già messo a segno un esordio stagionale da record, togliendo altri quattro centesimi al suo primato italiano under 20 dei 100 metri con 10.15 nel meeting del 25 maggio a Savona.

Sarà invece la prima gara dell’anno per la saltatrice in alto Alessia Trost, dopo la stagione che l’ha vista al quinto posto nelle Olimpiadi di Rio e il cambio di guida tecnica: adesso si allena con Marco Tamberi, papà del campione mondiale indoor ed europeo Gianmarco. Con lei in pedana, dalle ore 20.10, anche Erika Furlani. Sui 400 ostacoli (ore 20.03) al via la primatista italiana Yadis Pedroso, protagonista di un brillante avvio di stagione con 55.78 a Orvieto, mentre la ventenne Ayomide Folorunso, quarta agli Europei dell’anno scorso, è in forse per un fastidio fisico. Nei 3000 siepi (ore 20.15) al via quattro italiani: Abdoullah Bamoussa, autore del personal best al recente meeting belga di Oordegem con 8:30.93, il campione europeo juniores Yohanes Chiappinelli, poi Yuri Floriani e Ala Zoghlami.

Ma il pubblico potrà applaudire altri azzurri anche nella prima parte del meeting. Alle ore 17.40 andrà in scena il salto in lungo: da seguire con attenzione Kevin Ojiaku, che il 21 maggio a Torino è atterrato a 8,20 per diventare il quarto italiano di sempre in questa specialità, migliorandosi di 27 centimetri. Attualmente il 28enne piemontese si trova al sesto posto nelle liste mondiali stagionali e al secondo in quelle continentali. Non ci sarà invece Filippo Randazzo, settimo quest’anno negli Europei indoor, a riposo precauzionale per un piccolo stiramento muscolare alla coscia sinistra.

Debutto all’Olimpico per la romana Maria Benedicta Chigbolu, che sarà impegnata sui 400 metri (ore 20.50) e quest’anno ha già corso in 51.87 sulla pista di Orvieto. Anche la velocista toscana Irene Siragusa disputerà per la prima volta una gara individuale nel programma principale del Golden Gala, sui 100 metri alle ore 21.23, dopo essere scesa a 11.32 nel meeting umbro (quinta italiana di sempre). Nei concorsi quindi la triplista Dariya Derkach (ore 19.00) e l’astista Sonia Malavisi, 22enne romana che sarà in azione dalle 19.20. Tornando sull’anello rosso, la mezzofondista Margherita Magnani entrerà in gara sui 1500 metri alle 21.13, invece alle 21.05 sui 110 ostacoli toccherà a Lorenzo Perini, reduce dal personal best di Savona con 13.62. Altri due esordienti al Golden Gala - oltre a Furlani, Chigbolu e Siragusa - saranno il velocista Federico Cattaneo sui 100 metri (ore 20.30) e il giavellottista Mauro Fraresso (20.35).

Nelle gare che precedono il programma principale, sui 1500 metri (ore 19.30) torna in pista Joao Bussotti, capace di un 3:37.12 sabato al meeting di Marsiglia, in Francia, per il miglior crono di un italiano dal 2008. Insieme a lui anche Mohad Abdikadar, Yassin Bouih (ottavo agli Europei indoor) e Soufiane El Kabbouri. Nei 400 ostacoli debutto stagionale sulle barriere per José Bencosme opposto agli altri azzurri Mario Lambrughi (leader nazionale nel 2016) e Mattia Contini, senza dimenticare Lorenzo Vergani che di recente si è migliorato con 50.18.

Come da tradizione, per il quarto anno consecutivo, tra le ore 18.00 e le 19.00 previste anche sei gare dedicate agli atleti master: 200, 1000 e 4x100, maschili e femminili. Per queste ultime due, una parte della selezione si tiene nell’ambito di Runfest, la festa dell’atletica e del running con i due appuntamenti allo Stadio dei Marmi di martedì 6 giugno (ore 19.30) e mercoledì 7 giugno (ore 14.00).

TV - Tre ore di diretta sulle reti RAI per il Golden Gala. La prima parte sarà dalle ore 19.30 alle 21.15 su RaiSport, per proseguire dalle ore 21.15 e fino alle 22.35 su Rai 3. La trasmissione sarà quindi disponibile gratuitamente su tutte le piattaforme: terrestre, via satellite e in diretta streaming sul web, all’indirizzo www.raiplay.it.

LA BIGLIETTERIA ONLINE
ORARIO e PROGRAMMA GARE

BIGLIETTI - Partita la corsa ai biglietti per il Golden Gala Pietro Mennea - in programma l'8 giugno 2017 allo Stadio Olimpico di Roma - che possono essere acquistati nei punti vendita di TicketOne, Ticketing partner del meeting della Capitale, e sul sito della compagnia, all’indirizzo www.ticketone.it (nella sezione sport, o cercando Golden Gala nel motore di ricerca interno al sito). Questi i prezzi dell’edizione 2017 (al netto dei diritti di prevendita):
    Monte Mario Arrivi: 30,00 Euro - Ridotto under14: 15,00
    Monte Mario Partenze: 20,00
    Tribuna Tevere, Distinti Arrivi: 15,00
    Curve e Distinti (esclusi i Distinti Arrivi): 5,00

In più, è attiva anche la biglietteria del Foro Italico, a Roma (viale delle Olimpiadi 61, ex Ostello: apertura dal lunedì al venerdì, 10:00-13:00, 14:00-17:00).

La stagione della IAAF Diamond League 2017 per discipline
Le Diamond Races per meeting

SEGUI IL GOLDEN GALA PIETRO MENNEA SU Facebook - Instagram @goldengala_roma - Twitter @goldengala_roma