29 Maggio, 2018

Golden Gala: i salti di Mariya, 2 metri da collezione

L'altista russa Lasitskene-Kuchina il 31 maggio torna a Roma sulla pedana che porta impresso lo storico record del mondo della Kostadinova. In carriera ha superato 38 volte i 2 metri.

Aleksei Grigorevich Stakanov, eroe del lavoro, ordine della Bandiera Rossa, non si concedeva riposo e incitava i compagni a fare altrettanto: il 31 maggio 1935, un record di carbone estratto nelle miniere dell’ucraino Donbass rimasto imbattuto. Mariya Kuchina-Lasitskene sta emulando il prode minatore: gareggia spesso, spessissimo, sempre, combinando coincidenze aeree o forse usando lo spostamento spazio-temporale. L’assiduità, concessale con l’autorizzazione a tornare nella Grande Famiglia, le ha garantito la supremazia mondiale, una collezione di prestazioni a due metri o più inferiore soltanto a quelle di Stefka Kostadinova e Blanka Vlasic e un conto in banca che comincia ad essere rilevante.

Un anno fa, alla vigilia del Golden Gala, Mariya si commosse - e fece commuovere - rivivendo i lunghi mesi del bando fulminato addosso alla federazione russa. L’esclusione dai Giochi di Rio la riempì di rabbia, quella dagli Europei di Amsterdam si trasformò in un’ondata di tristezza profonda. Da quando è ANA, la 25enne della repubblica caucasica di Kabardino-Barkalia, non è solo Authorised Neutral Athlete, ma anche Assolutamente Non Attaccabile.

Soltanto la bella ucraina Yuliya Levchenko, vent’anni sei mesi fa, è riuscita a trasmetterle qualche passeggero brivido. Capita nelle battute più calde della finale mondiale di Londra: Mariya manca un colpo d’ala a 1,99, quota superata alla prima prova sia dalla polacca Kamila Licwinko che da Yulia che pare uscita dalle pagine del capolavoro di Vladimir Nabokov, Lolita. Rimedia, rimane in compagnia della deliziosa ragazza di Kiev a 2,01 (il personale ritoccato di 4 centimetri vale un punto esclamativo), va oltre 2,03, conquista il suo secondo titolo globale e decide di dare ancora una volta - e invano - l’assalto ai 2,08 del record russo. La corona, l’imbattibilità e i venti salti oltre 2,00 la candidavano all’Oscar dell’anno ma pare che chi non ha bandiera, non abbia diritto alla corona.

In inverno, altri otto voli oltre la “quota” e il titolo mondale indoor. All’aperto Mariya la Stakonovista per il momento ha rallentato il “ritmo di lavoro”: un voletto a Shanghai a 1,97. In quelle condizioni è scontato parlare di ali bagnate.

VIDEO | MARIYA LASITSKENE-KUCHINA SALTA 2,05 A MONTECARLO

 

La cronologia dei 38 salti in 32 gare di Mariya Kuchina-Lasitskene sopra i 2 metri
2,00i Chelyabinsk 16/1/2014
2,01i Stoccolma 6/2/2014
2,00i Sopot 8/3/2014 (Mondiali indoor)
2,00 Parigi Saint-Denis 5/7/2014
2,00 Zurigo 28/8/2014
2,00 Montecarlo 17/7/2015
2,01 Pechino 29/8/2015 (Mondiali)
2,00 Zagabria 8/9/2015
2,01 Bruxelles 11/9/2015
2,00 Zhukovskiy 21/7/2016
2,00i Mosca 18/1/2017
2,01i Mosca 21/2/2017
2,03i Mosca 21/2/2017
2,03 Eugene 27/5/2017
2,00 Opole 4/6/2017
2,00 Roma 8/6/2017
2,00 Hengelo 11/6/2017
2,04 Hengelo 11/6/2017 (tre tentativi a 2,10)
2,00 Stoccolma 18/6/2017
2,00 Zhukovskiy 24/6/2017
2,01 Losanna 6/7/2017
2,06 Losanna 6/7/2017 (tre tentativi a 2,10)
2,00 Londra 9/7/2017 (due tentativi a 2,08)
2,01 Yerino 14/7/2017
2,00 Padova 16/7/2017
2,00 Montecarlo 21/7/2017
2,05 Montecarlo 21/7/2017 (tre tentativi a 2,08)
2,01 Londra 12/8/2017 (Mondiali)
2,03 Londra 12/8/2017 (Mondiali, tre tentativi a 2,08)
2,02 Bruxelles 1/9/2017 (tre tentativi a 2,08)
2,00i Minsk 23/12/2017 (tre tentativi a 2,08)
2,01i Mosca 17/1/2018
2,01i Volgograd 27/1/2018
2,04i Volgograd 27/1/2018 (tre tentativi a 2,07)
2,02i Banska Bystrica 6/2/2018
2,00i Madrid 8/2/2018 (tre tentativi a 2,07)
2,00i Torun 15/2/2018
2,01i Birmingham 1/3/2018 (Mondiali indoor, tre tentativi a 2,07)

LA BIGLIETTERIA ONLINE

GOLDEN GALA 2018 | TUTTE LE PROMOZIONI SPECIALI

SEGUI IL GOLDEN GALA PIETRO MENNEA SU Facebook - Instagram @goldengala_roma - Twitter @goldengala_roma