01 Giugno, 2016

Golden Gala, il sipario si alza: ecco le star!

Gli azzurri Gianmarco Tamberi e Marco Fassinotti con i big della quinta tappa della IAAF Diamond League: Bondarenko, Barshim, Gatlin, van Niekerk, Rutherford, Ibarguen, Ayana,

Nel giorno del suo compleanno, Gianmarco Tamberi è stato il vero mattatore della mattinata di conferenze stampa della vigilia del Golden Gala Pietro Mennea in programma domani sera allo Stadio Olimpico di Roma. Prima gli abbracci di auguri con i colleghi di alta quota, Mutaz Essa Barshim, Bohdan Bondarenko e Marco Fassinotti, quindi il campione mondiale indoor di salto in alto qualche mese fa a Portland, ha rivelato sensazioni ed emozioni di questo suo avvicinamento alla quinta tappa della IAAF Diamond League, sulla pedana del salto in alto di uno Stadio Olimpico addobbato con coreografia tricolore e messaggi promozionali per la candidatura di Roma 2024.

La mia stagione è partita dieci giorni fa a Rabat - ha esordito Gianmarco Tamberi - e finora non ho ancora usato la rincorsa completa. Qui a Roma sarò in una condizione migliore, ho iniziato a inizio mese lo scarico dagli allenamenti, e qui a Roma spero di poter competere con questi grandi campioni. Bondarenko ha dimostrato più volte di trovare il gran risultato anche se non al meglio, Barshim invece lo ritengo il miglior saltatore di tutti i tempi”. A chi gli chiede la grande misura mister HalfShave risponde: “Quest'estate vorrei saltare 2,40, quota che ho tentato a più riprese durante la stagione indoor, ma ad essere sinceri mi farebbe molto più piacere trovare una medaglia a Rio. Non mi stupirei se a Rio la medaglia d'oro arrivi a 2,40 anche se statisticamente la misura di 2,38 dovrebbe essere quella sufficiente per vincere”. Ottimismo poi per la situazione dell'atletica italiana: “Si stanno vedendo dei progressi sul panorama italiano per quanto concerne il salto in alto, anche a livello giovanile. Nelle altre discipline mi sembra si stia muovendo qualcosa, ci sono segnali positivi e bisogna saperli sfruttare, cercando di aprire gli occhi oltre l'orizzonte nazionale”. Immancabile poi la domanda sul suo commento “social” su Alex Schwazer: “Il mio commento su Alex Schwazer non era un mio accanimento contro Alex come persona, visto che non lo conosco, ma solo a livello sportivo, poiché secondo me chi ha sbagliato con il doping non va convocato nuovamente in Nazionale. Non penso sia stato un errore casuale il suo e credo che un atleta che ha avuto a che fare con il doping non possa essere più considerato un candidato per la maglia azzurra". Carico e pieno di buoni propositi anche l'altro big azzurro dell'alto Marco Fassinotti: “E' cominciata molto bene la stagione a Doha, poi ho messo su tanto lavoro e adesso dovrei essere in ripresa di condizione. Quest'anno il picco è più spostato verso agosto, quindi la forma miglior arriverà più avanti nel corso della stagione”. Sui suoi illustri avversari il torinese commenta: “Invidio a Bondarenko la precisione tecnica, mentre di Barshim mi piace la grinta e la capacità di crederci in ogni situazione”. Sguardo infine al movimento azzurro: “Nelle ultime settimane ho visto bei segnali dall'atletica italiana e a me che vivo all'estero fa sempre molto piacere leggere tali risultati del nostro movimento”.

Mutaz Essa Barshim (salto in alto): “Ho iniziato male a Doha, una delusione davanti al mio pubblico, anche se generalmente le mie stagioni iniziano strane. Sto bene ed ho fatto qualche cambiamento all'allenamento, d'accordo con il mio tecnico. adesso dovrò fare alcune gare per trovare la condizione in vista delle Olimpiadi. Nel 2016 l'obiettivo principale sarà di il podio, l'importante quest'anno sarà la medaglia, e con i 2,38 in buone condizioni climatiche si dovrebbe finire sul podio”.

Bohdan Bondarenko: “La stagione in Diamond League non è iniziata al meglio a Shanghai, però sono ottimista per le prossime gare, penso di essere in buone condizioni

Justin Gatlin (100m): “E' iniziata bene la stagione, sto migliorando gradualmente con una programmazione mirata ai Trials e quindi ai Giochi di Rio. Mi sto riprendendo piuttosto bene da un infortunio al piede, che ancora mi dà qualche problema dai 50 ai 60 metri, quando sento che l'articolazione della caviglia è un po' rigida, ma sono sicuro di recuperare completamente in tempi brevi. Il miglior ricordo del meeting è il pubblico, gli applausi, i bambini che ti incitano. Questi sono i momenti che preferisco di Roma, e poi se dovessi scegliere tra il mio record del meeting ed il momento della vittoria su Usain Bolt, devo dire che sceglierei il secondo”.

Wayde Van Niekerk (400m): “Ho potuto allenarmi bene in questo inizio di stagione, sta procedendo tutto al meglio e questa è un'importante occasione per testare la mia condizione. Adesso mi sto concentrando molto sui 400 metri ed in considerazione dei problemi avuti in passato sui 200 metri preferisco per il momento rimanere sul giro di pista”.

Caterine Ibarguen (salto triplo): “Spero di avere buone sensazioni per domani in gara, dove troverò rivali importanti. Penso che la rivalità con Yulimar Rojas possa tornarmi utile, per migliorarmi sia in termini di tecnica che di prestazioni”.

Greg Rutherford (salto in lungo): “Sono riuscito ad esprimermi bene a Roma in passato, ed attualmente sono in buona condizione. Domani avrò concorrenti temibili, anche se a dire il vero mi preoccupa un po' la regola ad eliminazione per le gare Diamond League, sarà la mia prima volta con questo regolamento. Sto facendo un ottimo lavoro per ottenere grandi risultati, e sono molto fortunato ad avere un team alle spalle molto valido, che mi sta preparando al meglio per l'obiettivo dei Giochi. La gara che sto organizzando nel giardino di casa mia sta crescendo al meglio, verranno in tanti saltatori e si svolgerà su sei turni di gara”.

Simone Proietti

FOTO/Photos

TV - Due ore e mezza di diretta sulle reti RAI per il Golden Gala. La prima parte sarà dalle ore 20:00 alle 21:00 su RaiSport 1, per proseguire dalle ore 21:00 e fino alle 22:30 su Rai 3. La trasmissione sarà quindi disponibile gratuitamente su tutte le piattaforme: terrestre, via satellite e in diretta streaming sul web, all’indirizzo www.rai.tv.

GOLDEN GALA | ORARIO/Timetable - ENTRY LISTS - TUTTE LE NOTIZIE/News

BIGLIETTI - Al via la corsa ai biglietti per il Golden Gala Pietro Mennea - in programma il 2 giugno 2016 allo Stadio Olimpico di Roma - che possono essere acquistati nei punti vendita di TicketOne, Ticketing partner del meeting della Capitale, e sul sito della compagnia, all’indirizzo www.ticketone.it (nella sezione sport, o cercando Golden Gala nel motore di ricerca interno al sito). Questi i prezzi dell’edizione 2016 (al netto dei diritti di prevendita):

Monte Mario Arrivi: 30,00 Euro - Ridotto under14: 15,00
Monte Mario Partenze: 20,00
Tribuna Tevere, Distinti Arrivi: 15,00
Curve e Distinti (esclusi i Distinti Arrivi): 5,00

In più, è attiva anche la biglietteria del Foro Italico, a Roma (viale delle Olimpiadi 61, ex Ostello: apertura dal lunedì al venerdì, 10:00-13:00, 14:00-17:00). Dal 29 maggio al 2 giugno i biglietti saranno acquistabili anche presso lo stand Golden Gala all’interno di Runfest, nel Parco del Foro Italico, ogni giorno dalle 11.00 alle 18.00.

LA BIGLIETTERIA ONLINE

SEGUI IL GOLDEN GALA "PIETRO MENNEA" SU Facebook - Twitter @goldengala_roma